WRONG_WOEID

Quintana Roo

Tra la Riviera Maya e le interminabili spiagge dei caraibi messicani
 

Lo stato di Quintana Roo si é consolidato nell’anno 2011 come la destinazione turistica più importante del Messico e persino del latinoamerica. Solamente l’aereoporto internazionale di Cancún, tra il 1 gennaio e il 31 dicembre di quest’anno, ha ricevuto più di 13 milioni di visitatori provenienti la maggior parte da Europa, Stati Uniti e Canada.

Quintana Roo è riconosciuta nel mondo per il suo clima tropicale e la qualità delle spiagge. Il político, scrittore, poeta e giornalista Andrés Quintana Roo (1787- 1851), che dà il nome allo stato, non immaginava la ricchezza turistica nascosta nella ribatezzata “Riviera Maya”, che comprende la fascia costiera dalla famosissima Cancún fino Tulum, comprendendo altre destinazioni come Playa del Carmen, Isla Mujeres e Cozumel.

+Visualizza il testo intero

Attualmente nel territorio di Quintana Roo sopravvivono alcuni gruppi etnici e molteplici recinti archeologici maya, tra quelli emergenti Chaccoben, Cobá, Dzibanché, El Rey, Ichpaatán, Kohunlich, Muyil, Oxtankah, San Gervasio, Tankah, Tulum, Xel-Há e Xcaret.

Per molto tempo, la regione è stata in sostanza disabitata, da lì deriva la conservazione delle sue risorse naturali, per esempio la Riserva della Biosfera di Sian Ka’an che conta con una superficie totale di 528,148 ettari. Le selve di Quintana Roo sono crivellate da decine di depositi di acque sorgive, sacre per i maya di ieri e oggi per essere fonti di acqua potabile.

Alcuni si trovano in parchi tematici e includono spettacoli con luci e audio. Ci sono molti depositi riconosciuti, come “Carwash”, “Gran Cenote”, “Gran Calavera”, “Cenote Naval”, “Cenote Escondido”, “Cenote Cristal” Choo-Ha (acqua che gocciola) e Tankach-Ha (acque profonde), questi ultimi situati vicino alla zona Archeologica di Cobá.

Attualmente, l’immersione per esplorare caverne si è esteso notevolmente Dovuto al fatto che nelle vicinanze di Tulum, si trovano i quattro sistemi di caverne più lunghi del mondo. Il più grande, “Ox Be Ha”, che significa “Tre sentieri d’acqua”, ha 134 Km di percorsi.