Tulum

Archeologia Maya > Top 10

Si localizza 128 km a sud di Cancun. Strada federale 307, nel tratto Cancun-Chetumal. Municipio di Tulum. Quintana Roo

Descrizione

Spettacolare città con muraglia ai margini del mare

Nel pomeriggio il Tiemplo del Viento di Tulum suole star vuoto. Con la spiaggia sotto la scogliera, il mare di fronte ed El Castillo alla destra, il viaggiatore è capace di dimenticare che, alla vista degli altri, anche lui è un turista in più, e integrarsi al paesaggio fino a conseguire la finzione di sentirsi l’unico abitante del giacimento.

La città aveva nell’antichità il nome maya di Zamá, che significa alba. Il nome attuale, Tulum, significa “recinto o muraglia”, e fu utilizzato solo da epoche recenti, quando già si trovava in rovine. Il nome antico si riferiva alla sua situazione nella costa ovest e all’allineazione ponente-levante dei suoi edifici, fatto che sembra confermarsi con i resti di edifici dedicati a osservazioni astronomiche.

+Visualizza il testo intero

Anche se si sono incontrate iscrizioni, del secolo VI, la maggior parte degli edifici furono costruiti attorno all’anno 1200, momento in cui Tulum raggiunse il suo splendore. Durante questo periodo, le attività commerciali degli abitanti del sito, si estendevano a punti distanti, come dimostra il ritrovamento di oggetti di silice e vasi di ceramica provenienti da tutta la penisola del Yucatan, ossidiane e giade del Guatemala, e campanelle e anelli di rame dell’altopiano.

Tulum è il migliore e più conosciuto esempio dello stile costa orientale, nome con il quale si identifica il tipo architettonico degli edifici maya costruiti nella costa nord di Quintana Roo tra il 1200 e 1520 della nostra era. Trovandosi sull’altura più alta della regione e per il suo efficiente sistema difensivo, questo sito era un insediamento ineludibile per qualsiasi rotta commerciale e per lo sfruttamento delle cospicue risorse marittime della costa di Quintana Roo.

La zona archeologica di Tulum, probabilmente la più conosciuta della Riviera Maya, si trova dentro del Parque Nacional dallo stesso nome, dichiarato come tale il 13 aprile del 1981. L’ecosistemaè di tipo palude di mangrovie, composto principalmente da mangrovia rossa.

Tulum fu uno dei pochi insediamenti maya che ancora era abitato quando arrivarono gli spagnoli nel 1518 sotto il comando di Juan de Grijalva, però fu un breve periodo, visto che al finale del XVI sec. non c’erano più residenti.

Il Recinto Cerimonialeè circondato da un muro perimetrale dicinque metri di spessore e cinque strette porte che chiudono i tre fianchi di accesso terrestre. All’interno, dietro la Casa del Chultún, si trova la Casa de las Columnas o Gran Palácio, situata fronte a fronte con La Casa del Halach Uinic o Gran Signore, i cui interiori conservano una grande varietà di sculture e pitture.

A un lato, il Tempio dei Freschi, alcuni di essi d’influenza mixteca, fu utilizzato come osservatorio per seguire il movimento del sole. Le pareti interne sono adornate con pitture nelle quali abbondanti serpenti mitologici. Una piattaforma cerimoniale da accesso all’edificio più conosciuto del recinto e più prominente costruzione di Tulum, chiamato Il Castello, che in più alle sue funzioni cerimoniali, compiva con quella di faro, permettendo ai navigatori maya,evitare i pericoli della seconda barriera corallina più lunga del mondo.

Le navi, navigavano per mare aperto in parallelo alla barriera corallina e quando vedevano la luce proveniente da “El Castillo”, sapevano il momento per prendere il canale che divideva la barriera corallina. All’interno della torre si vedono le due grandi finestre della facciata illuminate, da luce naturale durante il giorno e con fiaccole nella notte. L’edificio ha una larga scalinata esteriore che conduce, prima a un tempio del tardo post-classico chiamato delle Serie Iniziali, che è coronato da un altro tempio caratterizzato da tre nicchie sul fronte e una straordinaria scultura sotto la nicchia centrale. Sul fronte del Tempio del Dio Discendente, c’è anche una scultura simile alla rappresentazione di una figura che cade o si piega, alla quale si suole associare con il sole di ponente. Questa figura si ripete nell’alto di fasce decorate, a volte con le gambe piegate, come sembrare voler nascondersi.

Dall’altra parte della stupenda spiaggia dei caraibi, contro l’intensissimo azzurro del mare, c’è un tempio situatonell’alto della scogliera dedicata al Vento, che completa gli edifici più importanti di Tulum. Dietro, un cammino o sacbé porta al Cenote che somministrava acqua potabile alla città, e alla logicamente chiamata Casa del Cenote.

Tariffe

57 pesos

Orario

Dal lunedì alla domenica dalle 8:00 alle 17:00

Come arrivare

Si localizza 128 km a sud di Cancun. Strada federale 307, nel tratto Cancun-Chetumal. Municipio di Tulum. Quintana Roo

Consigli

Calzature

Metti scarpe comode, da ginnastica, che ti permettano di camminare e accedere facilmente a tutte le aree del sito.

Il tempo

Prima di arrivare, informati sullecondizioni metereologiche e scegli il miglior periodo cliccando qui.

Rispetta

Ricorda l’importanza di rispettare, mantieni pulito e in buone condizioni i luoghi che stai visitando.

Cartina

mapa