Chinkultic

Archeologia Maya > Chiapas

49 km dalla città di Comitán e 34 da Trinitaria

Descrizione

Goditi, come hanno fatto i maya, della eccezionale vista delle vaste pianure di Comitan

Chincultic significa “Pozos escalonados” in lingua maya. Il suo nome cita la sua strategicaposizione tra i depositi Naturali d’acqua: al nord si trova il “Cenote Agua Azul”, al nord-est la laguna “Chanujabab” e al nord-ovest la laguna di “Tepancuapan”. Fu occupato inizialmente tra il 50 a.C. e il 300 d.C., anche se il suo apogeo edilizio cominciò nell’anno 600 d.C. ed è stata occupata fino il 1250 d.C. circa.

+Visualizza il testo intero

Il sito archeologico è stato edificato sopra delle immense piattaforme che approfittarono per creare una grande superficie, mediante livellazioni, ripieni, terrazze e muri di contenimento, adattando la architettura alla topografia naturale del terreno. Il complesso costituisce uno dei migliori esempi diassociazione della architettura maya con il paesaggio.

Si hanno incontrato alcuni frammenti di lapidi con disegni dello stile chiamato Izapa.

L’area residenziale ha circa 200 colli di diversa grandezza, la maggior parte da esplorare, che si raggruppano in 4 complessi principali e un gioco della palla. La forma e la distribuzione di questi complessi è collegato alla topografia e ai tre corpi d’acqua citati.

Il Complesso A è il più alto e da questo luogo si apprezza tutto il sito per questo ricevette il nome di El Mirador. L'Acropoli domina questo insieme di edifici. Nel Complesso B risalta principalmente la gran Piazza Sepolta. Nel Complesso C si trovail Gioco della palla e la Gran Piattaforma en el Complesso D risalta una grande base piramidale e la Piattaforma delle Lastre, chiamata così per essere fatta da grandi lastre che possono misurare 2,6 X 40 metri, e sono blocchi da costruzione più grandi dell’America centrale.

É uno dei pochi luoghi nei quali abbondano le iscrizioni geroglifiche del periodo Classico (600-900 d.C.). Il culto all’acqua e la venerazione al sole, sono stati i principali motivi religiosi che ispirarono la costruzione di questo luogo. Nel Cenote Agua Azul, si sono ritrovati resti umani che evidenziano sacrifici umani, così come resti di ceramica e scatolette nelle quali si mettevano offerte agli dei legati all’acqua.

Tariffe

42 pesos

Orario

Dallunedì alla domenica dalle 8:00 alle 17:00

Come arrivare

Si accede attraverso la strada federale 307, a 19 km del Parque Nacional Lagunas de Montebello, e a 49 km dalla città Città di Comitán de Dominguez attraverso la strada 190 verso La Trinitari. Da quest’ ultimo paese si continua per la stessa strada fino ad arrivare al paese di Miguel Hidalgo, da dove parte un cammino asfaltato di 1,5 km in direzione nord che conduce alla zona archeologica. Si può arrivare con mezzi di trasporto pubblico da Comitán de Domínguez.

Cartina

mapa